lunedì 26 agosto 2013

A BERLINO . . . VA BENE



L'anno scorso Berlino mi ha conquistata, con la scusa che avevo dimenticato là una maglietta sono dovuta ritornarci questa estate ;) che tecnica eh . . .
Questa volta per ben sette giorni, sette giorni bellissimi in cui non ho smesso neanche per un secondo di guardare e contemplare questa magica città.


Lo so sembrano frasi fatte ma Berlino è unica, piena di energia, speranze, riflessioni, tremendamente bella in ogni suo angolo e straordinariamente v*e*g*a*n.
Vorrei farvi partecipi di queste mie vacanze, ma non ho intenzione di proporvi classiche cartoline, tranquill*,  per quelle potete andare su Google ;)

Una settimana prima di partire per caso in libreria mi trovo davanti questo libro, lo sfoglio e capisco al volo che sarebbe stato perfetto. Non è una guida turistica. E' stato scritto per chiunque. 101 capitoli. 101 cose da fare, posti da vedere, curiosità da sapere. Meglio di così non mi poteva andare, ho trovato davvero tanti consigli utili che mi hanno fatto vedere la città in maniera meno convenzionale rispetto alla solita guida turistica. Quindi non posso che consigliarvelo! 

A Berlino l'arte non è solo al chiuso nei musei e nelle gallerie ma anche sui muri. Dalla famosa East Side Gallery (graffiti su un tratto di muro rimasto) ai giganteschi lavori dell'artista italiano BLU .


Una delle caratteristiche che più ho apprezzato di questa città è l'uso delle biciclette. Ne potrete vedere di ogni tipo: dai rimorchi super-tecnologici per la prole ai contenitori per caricare spese gigantesche. E' una questione culturale e di imprinting. Da quello che ho capito appena un bimbo inizia a camminare lo si prende e lo si mette su una sella, senza mamme apprensive con il cuore in gola perchè oddio potrebbe farsi male, vedevo le mamme pedalare davanti e dietro i figli piccoli seguirla, rimbalzando sui sassi o rischiando di cadere, ma tutti continuavano a pedalare . . . bellissimo!


Nella zona della cattedrale troverete parecchio materiale da contemplare, come per esempio l'isola dei musei. A proposito di Musei vorrei consigliarvi questi:
* DDR MUSEUM: museo interattivo nel quale viene ricostruita la vita durante l'epoca sovietica della DDR ovvero la Berlino Est prima del crollo del muro del 1989. Andateci alle 10 all'ora d'apertura, si riempie subito dopo e così avrete modo di godervelo.
* TOPOGRAPHIE DES TERRORS: grande museo gratuito pieno zeppo di informazioni, dati e documenti storici che ripercorrono la storia dell'ascesa nazista e le sue vergogne.
HELMUT NEWTON FOUNDATION: se siete amanti della Fotografia con la effe maiuscola dovete visitare anche il mudeo dei lavori di Helmut Newton. Si trova proprio attaccato alla metro dello Zoo (al quale NO non dovreste andare se amate gli animali e avete anche solo un minimo di rispetto per queste creature portate lontane dal loro habitat naturale)

Di musei a Berlino ce ne sono molti altri tranquilli ; )


Uno dei mercatini più carini del sabato è il BOXI in Boxhagener Platz (nel quartiere di Friedrichstein), dalle 9 di mattina troverete tantissimi banchetti di frutta e verdura "vergognosamente" ricchi per tutti i gusti, fiori, articoli usati ma anche da bere e da mangiare (vi consiglio i buonissimi felafel).


Un appuntamento obbligatorio della domenica è il mercato al Mauer Park (a nord, facilmente raggiungibile con poche fermate di metro). Consiglio di arrivarci almeno alle 10 di mattina per riuscire a camminare con più agio senza nessuno che vi pesta i piedi. E' grande e da vedere ce n'è per davvero per tutti i gusti e tasche: dai vestiti usati a 3 euro a degli articoli da centinaia d'euro. Alcuni venditori vendono a prezzi assurdi approfittando del grande afflusso di turisti ma in molte bancarelle potrete trovare l'articolo dei vostri sogni a prezzi davvero accessibili. Abbigliamento usato o capi ricercati fatti a mano, bigiotteria, articoli etnici, biciclette usate, mobili . . . potete trovare davvero di tutto. E nel mezzo troverete anche degli stand gastronomici per pranzare sul posto senza andare a cercare locali, ovviamente vi consiglio i buonissimi burger proposti dalle carinissime ragazze del camioncino SUN DAY BURGERS. Un paninazzo farcitissimo con bistecche di tofu fritto e tutti i tipi di verdure che volete.


Momento imperdibile della domenica pomeriggio al Mauer Park è il KARAOKE. Dalla fotografia panoramica che ho scattato potete vedere la folla, quindi sappiatelo, se volete sedervi dovete arrivare per tempo, assistere agli spettacoli degli artisti di strada e poi, arriva il grande momento del karaoke meno vergognoso d'Europa. Dal ragazzino straniero che si improvvisa crooner neomelodico stonando una nota dopo l'altra, alla ragazza che non ne sbaglia neanche una per arrivare al berlinese 60enne che intona Amstrong in tedesco . . . e il pubblico si sbizzarrisce sempre con applausi, urla, incitazioni, il tifo è assicurato anche per il più scaccione dei cantanti insomma.


Grazie al libro che vi dicevo siamo stati anche al MONSTERKABINETT in Rosenthaler Str. 39. Per pochi euro potrete visitare negli scantinati di un edificio questo mondo abitato da mostri casinisti che si esprimono a ritmo di techno (non per niente siamo a Berlino) agitandosi con pistoni meccanici, ma non temete, la guida che vi accompagnerà vi difenderà dalle loro grinfie ; )


E ORA PARLIAMO DI CIBO :D
Vi ho scritto prima che uno degli aspetti che rendono magica questa città è l'offerta VEGAN. Dove? OVUNQUE. Non vi sembrerà vero e quando tornerete in Italia vi verrà da piangere : )
In quasi ogni locale trovate almeno un piatto vegan ma come è normale che sia alcune zone della città hanno un'offerta maggiore.
Prima di parlare di locali vi consiglio di annotarvi gli indirizzi dei due supermercati della catena Veganz. Una scelta così vasta di prodotti a base di soia o finto pesce o formaggio vegan da farvi restare basiti. ma anche tantissimi prodotti base per chi non ama questo tipo di articoli.
Una cosa che però vorrei dire è l'uso diffuso di olio di palma, la cosa positiva però è che viene sempre specificato come "olio di palma" nelle etichette. Avete presente la marca bio Rapunzel? Ecco ho trovato tantissime creme spalmabili che in Italia non si trovano ma in tutte c'era l'olio di palma : / delusione . . .
Annesso ai supermercati c'è un bel cafè con un banco di dolce e salato. Io mi sono gustata una fetta di torta alla mela, rabarbaro e lamponi per merenda.


I SEGUENTI PARAGRAFI NON SI ADDICONO AI MANIACI SALUTISTI ; )
I quartieri di Kreuzberg ma soprattutto Friedrichstein sono zeppi di locali vegan, soprattutto fast food. Secondo il mio modesto parere il migliore è lo YOYO. Concedersi un bacon cheese burger completamente vegan o un vegancurrywust (wurstel insaporito da un ketchup speziato al curry accompagnato da patatine fritte) credo sia il perfetto souvenir da tenere nella propria memoria. Da Yoyo sono super anche i dolci, l'ultima volta che ca siamo stati ho preso una fetta di torta al cioccolato, caffè e crema dolce di arachidi . . . non fate quella faccia . . . con tutti i km fatti a piedi l'ho sicuramente smaltita ; )


Vicino trovate il grazioso cafè bistro francese OHLALA che il sabato mattina offre un brunch vegan a 9,9 €(anche gluten free su richiesta).
* Altro fast food vegan è lo YELLOW SUNSHINE.
* Consigliatissimo sia per qualità che per prezzo è il ristorante tailandese LEMONGRASS.


Altre 3 cose sparse che vorrei dirvi:
* HACKESCHER MARKT -> proprio alla fermata della metro troverete un bel mercatino e tra i vari stand c'è una ragazza carinissima che vende la sua autoproduzione di dolce e salato (è tutto vegan tranne un paio di biscotti che hanno il miele). Dato che stavo impazzendo a decidermi a causa della vasta scelta è stata così gentile di insistere perchè assaggiassi poco di tutto per aiutarmi nella scelta :D
* i FRUTTIVENDOLI -> sono spesso aperti per 24 ore oppure fino la sera tardi, roverete tantissima offerta
* non è difficile trovare buoni FALAFEL ma ammetto che quelli di Dada Falafel sono stati il top. Potete ordinare il take away o sedervi al tavolo.


e POI SE LO DICEVA ANCHE GARBO CHE A BERLINO VA BENE . . .    ; )



Buon inizio settimana!

Cesca*QB

27 commenti:

  1. Con i lavori a casa abbiamo il portafogli che piange..
    Niente vacanze...
    Magari chissá,il prossimo anno!
    Grazie del giro e spiegazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lubyyyyyyyyy :) E ci credo, il vostro progetto merita tutte le vs attenzioni in questo periodo :)

      Elimina
  2. ma che bello Cesqui! mi è venuto il cuore in gola a leggere della vostra vacanza... che voglia di andarci!
    ma sai che da lemongrass ristorante Thai siamo stati anche noi a Helsingor, in Danimarca?! tutto buonissimo!
    si vede proprio che te la sei goduta! brava brava! ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HerbyInMyHeart <3 secondo me vi piacerebbe davvero tanto Berlino!
      A questo punto mi viene da pensare che Lemongrass stia ai ristoranti Thai come "da Ciro" sta alle pizzerie :D
      Abbraccio stritolante!

      Elimina
  3. Meraviglioso questo post, ricco di informazioni utili per vacanze a Berlino :)
    Sembra proprio la città dei miei sogni... Biciclette ovunque e cibo vegan che si aggira in tutti i mercatini, supermarket e locali!
    Grazie Cesca, davvero bellissimo e suggestivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Camy :) sicuramente qualche pecca ce l'ha anche berlino eh ;) però mettendo tutto sulla bilancia...insomma ;)...

      Elimina
  4. Meraviglia Cesca!
    Anche noi siamo stati a Berlino qualche anno fa e ci è piaciuta da matti, i musei che consigli li ho visti tutti, tranne quello di Newton, e un altro che mi è piaciuto un sacco è stato quello della scienza e della tecnica: totalmente interattivo, puoi provare qualsiasi cosa e attivare esperimenti o dimostrazioni fisiche di un sacco di cose... una figata anche per me che di queste cose non ne capisco nulla! :-)
    Purtroppo quando ci siamo andati non eravamo ancora vegan e quindi non ho potuto godere di tutti quei posti magnifici, però una mia amica vegetariana ci ha vissuto 2 anni e mi ha raccontato tante di quelle cose che l'Italia in confronto ti mette davvero tristezza (a nostra fortuna possiamo dire che abbiamo ottima verdure anche in inverno, lì di locale solo crauti e patate.... tutto il resto è di importazione e costa anche 9 euro al chilo! O___o )

    Mamma mia, mi hai fatto venire una voglia di tornarci... magari non in gennaio con -20° come la prima volta, direi che agosto è proprio un mese splendido!
    Grazie per questo bel post!
    Baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Katy ;)
      Eh mi ricordo che scrivesti d'essere stata a Berlino...in inverno!! Ohmmamma non ce la farei prorpio :D Invece una mia amica adora andarci a dicembre...sport estremo!!! °_°
      Di musei la città ne è davvero piena è vero! Lo metto in lista per il prossimo anno :)
      Beso!

      Elimina
  5. cesca, sei un faro nella notte più pesta, per noi palati difficili in viaggio! tant'è che mi sono salvata questo post nei segnalibri, perché Berlino è nella mia to-do-list da secoli, e ogni volta che uno torna da lassù mi racconta di quanto sia splendida e vivibile! però questi locali vegan mica si trovano nelle guide, quindi W CESCAAAAA! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pata non aspettare troppo an andarci se puoi, è una città in continuo mutamento e già ora mi dicono aver perso parecchio del suo fascino a causa di un progesso di "omologazione", avessi potuto vederla 10 anni fa...chissà che roba...
      Smuak

      Elimina
  6. mi hai fatto sognare, davvero. non ci sono mai stata ma ultimamente ci sto pensando parecchio, più insistentemente, e dopo questo post, bè, non so cosa ci faccio ancora qua.
    sembra tutto perfetto, dalla libertà artistica alla vastità di possibilità veg, siamo sicuri che poi si fa ritorno in italia?! :D
    spero davvero tanto tanto di riuscire a metter da parte qualcosina.
    e in caso, questo post mi sarà utilissimo :)
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No che non siamo sicuri che poi si torni in Italia! Infatti un sacco di i
      taliani sono su, li trovi in ogni angolo °_°
      Nocciolina lo dico anche a te, non aspettare troppo ad andarci, appena hai un gruzzoletto scappa su, gli alloggi e anche molti posto x mangiare sono economici...per ora!
      :)

      Elimina
  7. Bello questo reportage che ovviamente non poteva che essere Cesca-style: arte e cibo vegan, spettacolo!!! ^_^

    RispondiElimina
  8. Grazie per aver condiviso queste utili informazioni e bellissime immagini, mi è piaciuto leggerti.... e rileggerti!!! bellissimo :-)

    RispondiElimina
  9. bellissimo reportage!! complimenti!!!
    ricco di info e di foto bellissime!
    nn sono mai stata a Berlino, leggendoti spero di andarci presto...farò tesoro di qst tuo lavoro, sarà molto utile per organizzare il viaggio
    grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara vedrai che non resterai delusa :)

      Elimina
  10. ciao cesca...io sono ancora con la connessione ballerina, ma martedì torno a casa e potrò aggiornarmi su tutti i vostri post.Che magnifici ricordi rileggendo il tuo articolo sono riaffiorati in me.A berlino ci sono stata tre anni fa per il primo maggio e mi sono letteralmente innamorata!se potessi farei la valigia domani e mi trasferirei lì.Ricordo ancora la splendida festa dopo la manifestazione del primo maggio.Ad ogni angolo gente di tutti i tipi, case aperte dove i turchi cucinavano e ti offrivano da mangiare con una cifra simbolica.Ho conosciuto una famiglia di punk, padre madre due bambini con le creste.Erano bellissimi.Qu in italia li guarderebbero come marziani.È una delle cose che apprezzo di più di quella splendida città, il fatto che puoi girare vestito come meglio credi senza sentirti giudicato.Si respira aria nuova, freschezza e arte in tanti piccoli angoli, non come da noi che c'è solo del vecchiume.per il cibo poi...un paradiso.Insomma io amo i crucchi di berlino!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pulzella ma dove sei finita con la connection balleraus? In montagna?
      Sono certa che 3 anni fa Berlino era ancora + bella, mi mangio le mani per non esserci andata prima :/

      Elimina
    2. yesss.montagna.ora sono a casa e mi scende già la lacrimuccia.

      Elimina
  11. vorrei tanto visitare questa città un giorno, così ricca così "avanti" sotto tanti punti di vista! bellissime foto e recensioni invitanti :-)

    RispondiElimina
  12. *_* E' da prima di diventare vegan (ormai quasi 5 anni fa quindi) che sogno di andare a Berlino, ma per un motivo o per un altro è sempre sfumata... ora non puoi immaginare a che livello sia la voglia *___*
    Giuro in questa sede, che con i primi soldi guadagnati (speriamo presto :D) mi programmo un viaggio a Berlino, munita della stampa di questo post!!
    Il Karaoke dev'essere stata una figata :D

    RispondiElimina
  13. Berlino mi manca... grazie per il tuo splendido reportage! Ci passerei volentieri qualche giorno, a passeggio tra mercati, ristorantini e pub. Chissà se un dì... grazie intanto per avermi fatto sognare!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lety prima o poi devi farci un salto :)

      Elimina