lunedì 5 agosto 2013

RAW CROSTATA DI PESCHE e . . . uno specchio in mille pezzi


Come iniziare bene la settimana? Ma ve lo dico io: basta rompere un grande specchio comprato e appeso solo una settima fa dopo più di un anno di attesa.
Oh non mi è mai fregato niente della superstizione, ora però mi è salito il terrore di quei famigerati sette anni di sfiga . . . ufffff. In più fuori sebbene sia presto c'è già caldo e quindi di andare a sfogarmi pedalando barcollando, come una bimba che sfoga al massimo le sue energie su un triciclo di hello kitty, non se ne parla proprio.

Eccomi quindi che vi consegno questo post e scusatemi se il testo che accompagna queste foto non è dolce quando il sapore di questa torta.


Chiamarla CROSTATA è più che altro una convenzione perchè non ha frolla e non è stata nel forno per neanche un minuto.

Al 99,9 % di voi che mi state leggendo non credo dirò niente di nuovo ma AMO LA GRANELLA CHE SI CREA FRULLANDO ASSIEME I DATTERI DENOCCIOLATI FRESCHI DI FRIGO E LE MANDORLE. 
Buonissima e la tengo sempre pronta in frigo in un contenitore ermetico pronta all'occorrenza sebbene sia semplicissimo e velocissimo il processo per averla. E' buonissima sulle banane tagliate a rondelle oppure nell yogurt, provare per credere!
In questo caso l'ho fatta bella datterosa (in modo che non fosse troppo friabile) e l'ho schiacciata bene con le dita sul fondo per ottenere una finta pasta frolla (ovviamente potete usare altri tipi di frutta per come esempio l'uvetta sultanina, le noci pecan etc etc).

INGREDIENTI:
* datteri denocciolati
* mandorle con la buccia
* pesche tagliate a fette sottili

PREPARAZIONE:
Frullare i datteri freddi di frigo assieme alle mandorle (io ho usato il frullatore con il bicchierone , ma va benissimo anche quello normale, mentre quello ad immersione non l'ho mai usato in questo caso). A grandi linee per la finta frolla servono 2 parti di datteri e 1 parte di mandorle, fate a occhio non potrete sbagliare, non si tratta di fare un soufflè ;) ).
Tagliate le pesche a fette sottili.
Se volete potete anche preparare delle MONOPORZIONI IN TAZZA. Pigiate sul fondo un po' di finta frolla, adagiate qualche strato di pesche e poi decorate con un po' di granella.(buonissima anche il giorno dopo)
Se invece volete fare una vera e proprio TORTINA prendete un coppapasta. Sul fondo schiacciate con le dita la finta frolla, create gli strati con le fette sottili di pesce e poi decorate sopra. Lasciate riposare in frigo per circa 15 minuti. Togliete il coppapasta e gustate.

CONSIGLIO: lo sappiamo tutti che per un ottimo risultato abbiamo bisogno di ottime materie prime, questo è il momento perfetto per gustare le pesche, ma se per sfortuna non dovessero essere dolci/saporite una volta che le avete tagliate a fette sottili lasciatele riposare in una bacinella con dello sciroppo d'agave per una decina di minuti prima di formare gli strati.


E ora vado a sfogarmi con qualche acquisto compulsivo di pesche e pesche*noci.

7MILA ANNI DI FELICITA' PER TUTTI . . .  se fosse per me quello specchio rotto resterebbe lì per terra per poarecchio tempo :( chiamo riforzi ora va...

BUON INIZIO SETTIMANA

34 commenti:

  1. Ma va, Cesca! Non credere a queste cose! La "fortuna" ha a che fare col karma, e tu non hai nulla da temere :-)

    Buona questa crostatina, anche io amo i datteri con la mandorle, e tanto anche con le noci dell'Amazonia (le trovo alla Coop) ^_^

    Tanta fortuna a te! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io che amo il 17 e sbaciucchierei i gatti neri mison vista piangere davanti a questo specchio sfortunato :( certo che però ad ore di distanza ho un'altra chiave di lettura del mio dispecere: I MIEI 50 EURO INFRANTIIIIIII :/

      Elimina
  2. Forse era destino che quello specchio lì non ci doveva proprio stare :( Mi spiace per il tuo morale, si sente proprio che non hai scritto questo post con il tuo solito sorriso sulle labbra, però in questi casi l'importante è che nessuno si sia fatto male! Non so come sia accaduto il fattaccio, ma magari lo specchio aveva una tenuta fallace e se non fosse caduto oggi, sarebbe potuto rompersi in scenari ben più sanguinosi.
    Cerco di trovare qualche lato positivo della cosa:)

    Forse un po' di granella dattero-mandorlosa è solo quello che ci vuole, è così buona!!

    Per la sfiga... figurati! Un abbraccione

    RispondiElimina
  3. La crostatina è perfetta per consolarti!!!! peccato per lo specchio e sopratutto per il lavoro che hai dovuto fare, ma...... non ci saranno i 7 anni di sfortuna, impossibile!!! Mi piace la tua granella datterosa..... golosaaaaaa:-)

    RispondiElimina
  4. ciao bella! ho fatto la tua crostata raw ieri sera, che avevo tutti gli ingredienti in casa: rapida, fresca e deliziosa!! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che bello grazie Sari per avermelo scritto ;)

      Elimina
  5. è bellissssima *.*
    ..e per lo specchio..ti posso incoraggiar poco, un po' scaramantica lo sono anche io! :\
    ma secondo me la cosa negativa della situazione è solo la scocciatura dello spcchio rotto appena comprato! ;)
    bacionissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì guarda....già avevo fatto una trafficata per andare a prenderlo perchè ho dovuto vuotare la macchina e dovevo esser da sola per riuscire a sfruttare tutto lo spazio con i sedili abbassati :/

      Elimina
  6. ma nooooooooo tutte scemenze quelle della sfiga....lascia andare...solo semplicemente che per quello specchio non era destino...mentre il destino credo che prima o poi mi farà incontrare questa raw crostata...

    RispondiElimina
  7. Ma lo sai che la sfiga non esiste!
    Ormai vedo che ti sei data alle ricettine raw!
    Anch'io uso spesso i datteri mescolati alla frutta secca come base, sono molto dolci e molto piacevoli e non c'è bisogno di aggiungere altro zucchero!
    Mi piace molto anche l'estetica della composizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zuccherina fortuna che almeno in estate riesco a calare drasticamente lo zucchero grazie a tutta questa frutta ;)

      Elimina
  8. nun farti suggetionà, cesca che sei forte! ;)
    grandiosasemplicissima ricetta, come sempre génial ;)
    bacetti fortunati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pata ne ho proprio bisogno ;)

      Elimina
  9. Ma che bella ricettina, da provare sicuramente. Mi sono unita ai tuoi sostenitori così ti avrò sempre a portata di clock. Se ti va fallo anche tu. Ciao. Francesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca ma che bel nome :D
      Grazie!!!

      Elimina
  10. Ciao! Piacere di conoscerti sono paola del blog cookingedintorni.blogspot.it, sono passata qui per caso e ho deciso di diventare una tua lettrice, perchè il tuo blog è davvero molto carino ed interessante! Un abbraccio e a presto
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola ti ringrazio per esser passata di qua, verrò assolutamente a trovarti appena avrò 2 minuti ;)

      Elimina
  11. si ma tu sei criminale a postare queste ricette!non si fa così....ora mi tocca andare a comprare i datteri...vabbè, farò lo sforzo e sotto la calura di questi giorni ti penserò quando sarò in fila al supermercato per una confezione di datteri che finirò il giorno seguente :-)
    anche io ho rotto uno specchio tempo fa (son passati più di 7 anni) e ho pure rotto una bottiglia d'olio.....ti assicuro che non mi è mai accaduto nulla di brutto, vai tranquilla e fatti una risata
    ah...tra qualche giorno (non ricordo perhcè l'ho programmato) farò un post sul tuo mitico gelato alla banana faidate senza gelatiera, ovviamente ti ho menzionata, cara la mia fonte salutare :-)
    abbracci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovessi vedere il mioangolo datteri in frigo :D sembra mi sia preparate per avere provviste per mesi e mesi :D invece no ahahahaha
      Il gelato bananoso è trooooooppo buono, attengo il post e grazie ;)

      Elimina
  12. ciao ceschina, tutto bene?che golosa granella.una bellissima idea per un dolce da realizzare quando si ha poco tempo a disposizione.ti mando un bacione grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ;) veloce e di grande effetto :)

      Elimina
  13. Cesca! Ti sei riappacificata con le pesche con la peluria?? :)
    Questa crostata sembra proprio buona, ed ho giusto dei datteri in frigo e degli anacardi comprati in indonesia che potrebbero sostituire le mandorle..
    Manca solo la voglia di cucinare, me ne passi un po'? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riappacificata è una parola grossa :D però le compro....le tocco...e pelo e le magno :D direi che son grandi progressi ;)
      Oddio l'indonesia...che invidia!!!

      Elimina
  14. Bellissima anche questa e che superbuona, io adoro le pesche!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale :) che estate sarebbe senza di loro?

      Elimina
  15. Deliziosa la "crostata"... proverò :)
    Riguardo allo specchio, pazienza per i soldini... il resto sono scemenze al 100%!!!

    RispondiElimina
  16. Hai scritto in un punto delpost Pesce e non Pesche :)
    Mi ha fatto sorridere perché immaginavo che so,un orata in mezzo ai datteri che tiguardava male :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Luby :D ahahahaha fortuna che te ne sei accorta te ;)

      Elimina
  17. sono contenta che sei passata da me, perchè così ho trovato tante belle ricettine veg da provare :)
    proprio stasera ho fatto un dolcetto raw simile, ma con le pere dell'orto del mio papà.
    a presto Cesca!

    RispondiElimina
  18. Cesca, bravissima per la ricetta e la foto!!!! Fa venire troppa voglia :-)

    RispondiElimina